Ingresso Area Riservata Mappa del sito Contatti
Area riservata
www.cameracommercio.cl.it    20/08/2017 09:58:34
  Chi siamo - Dove siamo - Statuto - Codice Etico
  Amministrazione Trasparente
  Albo Pretorio on line
  Imprese - Lavoro - Incentivi - Piattaforma FILO
  Nuova CCIAA Agrigento Caltanissetta Trapani
IN PRIMO PIANO: Avviso CHIUSURA UFFICI PER IL GIORNO 14 AGOSTO 2017
:: Licenza attività sementiera
  Home
Albi, Ruoli, Elenchi
:: Albo imprese artigiane
:: Albo vigneti e Vini DOC
:: Albo Nazionale degli assaggiatori degli oli d'oliva
:: Ruolo Agenti e Rappresentanti di commercio
:: Ruolo degli agenti di affari in mediazione
:: Ruolo stimatori e pesatori pubblici
:: Ruolo conducenti taxi e natanti
:: Sezione Regionale Albo dei Promotori Finanziari
:: Elenco raccomandatari marittimi
:: Elenco spedizionieri
:: Licenza attività sementiera
:: Albo imbottigliatori vini DOCG DOC IGT
:: Ruolo Periti ed Esperti
La produzione a scopo di vendita e la vendita di prodotti sementieri (ovverosia le sementi, i tuberi, i bulbi, i rizomi e simili, destinati alla riproduzione ed alla moltiplicazione naturale delle piante) e di materiale forestale di propagazione da destinarsi al rimboschimento sono subordinate al possesso di apposita licenza, rilasciata dal Presidente della Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura della Provincia dove ha sede lo stabilimento o il vivaio, su parere di una Commissione competente per territorio, in merito all'idoneità tecnica della ditta (con particolare riguardo alle attrezzature di cui essa dispone) ed all'accertamento dell'esecuzione dei lavori progettati.
E' considerata produzione a scopo di vendita dei prodotti sementieri quella effettuata da imprese che lavorano le sementi e gli altri materiali di moltiplicazione selezionandoli, depurandoli dalle scorie e confezionandoli per il commercio, qualunque ne sia l'entità, la cui attività sia indirizzata, anche saltuariamente, ai fini commerciali. E' altresì considerata produzione a scopo di vendita quella effettuata da cooperative, consorzi, associazioni, aziende agricole ed altri enti, anche se al solo scopo della distribuzione ai propri associati, compartecipanti, coloni, mezzadri e dipendenti. E' inoltre considerata produzione a scopo di vendita la lavorazione dei prodotti sementieri effettuata per contro di terzi o comunque per la distribuzione.
E' soggetta a nuova licenza la modifica sia degli impianti di produzione o dei vivai, sia del titolare.
Non è richiesta la licenza per la produzione di materiale sementiero che viene ceduto dai produttori agricoli a ditte titolari di licenza.
Cosa fare
Per accedere ottenere la licenza occorre presentare:
1. Domanda in bollo da 10,33 Euro, contenente i seguenti dati:
a) Generalità complete del titolare (se ditta individuale), dell'amministratore o del rappresentante legale (se trattasi di società);
b) Denominazione dell'impresa o della società, indicazione della sede legale e dell'ubicazione dello stabilimento, del numero di iscrizione nel Registro delle Imprese e del numero di partita I.V.A (oppure copia del certificato di attribuzione del numero);  Indicazione dei locali, dei macchinari e delle attrezzature di cui il richiedente dispone o di cui ha progettato la realizzazione o la trasformazione;
c) Indicazione dei prodotti sementieri per i quali si chiede la licenza e della quantità prevista per ciascuna produzione;
La domanda può essere presentata dal richiedente (il legale rappresentante) o da un incaricato, unitamente a fotocopia del documento identificativo del richiedente, o inviata tramite posta unitamente alla predetta fotocopia di documento;
2. Estratto del foglio di mappa con l'indicazione della superficie destinata alla coltivazione;
3. Piantina planimetrica dello stabilimento (scala 1:50 oppure 1:100) firmata da un tecnico iscritto all'albo professionale, contenente l'esatta ubicazione dei macchinari;
4. Attestazione del versamento per diritti di segreteria;
5. Dichiarazione che nei propri confronti ed in quelli della Società non sussistono cause di divieto, di decadenza, di sospensione previste dall'articolo 10 della L.575/65 ed indicate nell'allegato n.1 del D.L.gs.490/94 ('Antimafia') e di non essere a conoscenza dell'esistenza di tali cause nei confronti dei propri conviventi e/o soci;
In caso di trasferimento di titolarità per acquisto, affitto, comodato, conferimento, successione ereditaria o trasformazione societaria con modifica della denominazione occorre allegare:
- dichiarazione ai sensi del DPR n.445 del 28/12/2000 (autocertificazione) contenente tutti i dati identificativi dell'atto di trasferimento dell'azienda (o copia dell'atto stesso);
- precedente licenza in originale.


Per ulteriori informazioni, rivolgersi a
- Dott.ssa Rosalba Ferrara - Dirigente
Tel 0934530656
e-mail rosalba.ferrara@cl.camcom.it
- Sig.Giuseppe Sorce - Istruttore direttivo
Tel 0934530622
e-mail giuseppe.sorce@cl.camcom.it